Fotografare in viaggio

fotografare in viaggio

Chiunque fa fotografie mentre è in viaggio in un nuova città o a casa dei nonni in campagna. Fotografare in viaggio, anzi fotografare e basta, è ormai una cosa del tutto naturale.

Per fotografare in viaggio ci vuole una buona attrezzatura che permetta di dare maggiore espressione al proprio occhio fotografico e soprattutto bisogna mantenersi leggeri.
Innanzitutto, prima di partire, è bene controllare di aver preparato tutto per le riprese fotografiche, proprio come si fa con le valige.

Per un’attrezzatura di base: portate una buona macchina compatta, una o più batterie di scorta, il caricabatterie e qualche scheda di memoria, con 2 o 3 schede di buona capacità vi assicurerete autonomia per qualche migliaio di scatti. Ricordate anche gli adattatori per le prese dei paesi in cui andrete.

Per un’attrezzatura più avanzata, è sicuramente più adatta una reflex, aggiungete un obiettivo zoom e i filtri in particolare quello polarizzatore che serve per togliere i riflessi dalle superfici e per saturare i colori.

Invece, per una dotazione da fotoamatore appassionato gli accessori che potete portare con voi sono molteplici e più ingombranti. Ricordate di prendere un flash, il cavalletto o un monopiede (se prevedete di fotografare in condizioni di luce scarsa), portate inoltre un paraluce, un grandangolo e un teleobiettivo. Potrebbero essere utili anche un PC portatile, un hard disk esterno, un visualizzatore d’immagini e un lettore di schede di memoria. Portate con voi anche il kit di pulizia del sensore e un panno per rimuovere lo sporco dall’attrezzatura.

Prima di andare in un posto che non conoscete, fate come i fotoreporter, e documentatevi su libri e riviste per avere un primo contatto con i luoghi che visiterete. Giunti sul posto osservate cartoline turistiche per individuare i luoghi e i soggetti caratteristici. Non limitatevi però a fotografare i soggetti classici perché otterrete le solite foto scontate. Con i soggetti classici siate originali e provate a “reinterpretarli”, ricordate che ogni soggetto ha le sue peculiarità e può essere quindi catturato in diversi modi. Trovate punti di ripresa inconsueti, sfruttate le linee e la luce. Avrete foto altrettanto belle ma più interessanti. Potreste anche fotografare soggetti insoliti per catturare lo spirito del luogo: riprendete le strade e i vicoli e fatevi affascinare dai colori e dai dettagli. Andate alla scoperta del paese o città che vi ospita così da valorizzarne le usanze e le tradizioni.

Spero di esservi stata utile con questi piccoli consigli…
Quindi buon viaggio e buona luce!

Successivo Londra: 7 giorni alla scoperta della capitale inglese!

2 commenti su “Fotografare in viaggio

  1. Io sono veramente incapace con la fotocamera. Riesco giusto aa scattare foto semplici, ma non ho mai avuto l’attrezzatura giusta! Grazie per i tuoi consigli davvero molto utili!
    E complimenti per il blog ♥

I commenti sono chiusi.